Scegliere tra ponte e impianto dentale

Meglio ponte o impianto dentale?

Questa è una di quelle domande che spesso i pazienti mi fanno quando devono sostituire i loro denti naturali.

Per questo motivo, facciamo chiarezza sui due tipi di trattamenti

il ponte su denti naturali

impianto  ponte lom srl

Il ponte è una protesi dentale formata da 3 o più corone (denti finti) che permette di coprire lo spazio lasciato da un dente perso.

La protesi viene incollata sui  2 denti vicini a quello mancante. Per permettere una corretta adesione i denti esterni vengono limati e rimpiccioliti, in modo che facciano da pilastri del ponte.

Questa tipologia di trattamento ha come controindicazione che  denti esterni (quelli limati) si indeboliscono e con il passare del tempo potrebbero essere soggetti a carie o morte del nervo.

l’impianto dentale

impianto lom turismo dentale implantologia

Sostituire il dente mancante con un impianto dentale è come inserire una radice artificiale al posto della radice naturale, sulla quale viene montata una corona dentale.

In questo modo si avrà un dente simile a quello naturale.

Con questo tipo di trattamento, non vengono limati i denti vicini a quello sostituito, però si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico.

Oggi grazie alla tecnica dell’implantologia computer guidata, questo tipo di trattamento è più semplice e soprattutto si può utilizzare anche in presenza di poco osso o gengiva, in quanto entrambi possono essere aggiunti con degli innesti.

Riportiamo di seguito i principali vantaggi e svantaggi di entrambi i trattamenti.

Vantaggi ponte dentale su denti naturali

Questo tipo di trattamento non richiede l’intervento chirurgico e quindi risulta un buon compromesso per chi ha problemi di salute e non può sottoporsi a interventi chirurgici.

Inoltre è un trattamento veloce, in quanto il paziente potrà tornare ad avere tutte le funzioni masticatorie (con i denti definitivi) in un periodo massimo di 5/6 settimane dall’inizio del lavoro.

Svantaggi ponte dentale

In questo trattamento i denti vicini a quello mancante dovranno essere ridotti con la fresa: verrà così rimosso del tessuto sano dal dente.

Questi denti saranno più esposti a carie e problemi al nervo e diventeranno più deboli, perché durante la masticazione, dovranno  sostenere anche il carico del dente mancante.

Inoltre, se non si hanno a disposizione dei  denti che fanno da pilastro o sono inaffidabili, non potrai installare il ponte dentale.

Vantaggi impianto dentale

Per questo trattamento non è previsto il rimpicciolimento dei denti addiacenti.

Inoltre se a distanza di tempo, l’impianto non dovesse essere più funzionale, rimane sempre la possibilità di sostituirlo con un ponte, dato che i denti vicini saranno ancora intatti.

Oggi grazie alla tecnica di implantologia computer guidata, i denti sono progettati nel programma e non in bocca. Non sarà necessario incidere le gengive per valutare la dimensione dell’osso, poiché sarà tutto elaborato dal software specifico.

Infine trattandosi di un intervento chirurgico non invasivo e indolore, rassicura tutti i pazienti che hanno paura.

Svantaggi impianto dentale

L’unico svantaggio dell’impianto è che non può essere installato se il paziente non gode di un buono stato di salute.

Differenze economiche dei due tipi di trattamento

La risposta varia a seconda dei casi.

Nel caso in cui è da sostituire 1 solo dente, il ponte dentale costa più dell’impianto, questo perché il ponte ha almeno 3 corone, mentre l’impianto ne ha solo 1.

Se si sceglie il ponte, bisognerà pagare 3 denti, mentre se si sceglie l’impianto il costo è di  un 1 dente e il suo impianto.

Come scegliere il trattamento più giusto?

Di seguito riepiloghiamo in maniera indicativa (ma non esaustiva) i parametri di scelta. Resta inteso che la scelta definitiva deve essere presa in accordo con il Dentista di fiducia, che conoscerà lo stato di salute della vs. bocca e potrà indirizzarvi verso la soluzione più adatta alle vs. esigenze.

Il ponte è adatto nel caso in cui :

  •     c’è poco osso di sostegno e non puoi innestare nuovo osso:
  •     il paziente ha poco tempo
  •     se ci sono problemi di salute

L’impianto dentale è adatto  se:

  1.     C’è osso a sufficienza.
  2.     il paziente è giovane.
  3.     i denti vicini a quello che  manca, sono perfetti.
  4.     Il paziente è abbastanza in salute per sottoporsi alla chirurgia.
  5.     C’è tempo da condividere con il dentista.
  6.     Il paziente è predisposto alle carie.

Per approfondire con un nostro Specialista tutti i benefici dei due trattamenti, prenota ora una visita presso il Centro Lom srl di Martina Franca tel. 080 480 7008

Posted by LOMTURISMODENTALE

Lascia un commento