Placche di svincolo per sportivi

placche di svincolo lom srlLe placche di svincolo sono utilizzate nel mondo dello sport. Infatti è normale che gli atleti, anche a livelli amatoriali, ricerchino il miglioramento continuo delle proprie prestazioni.

Per questo motivo si pone sempre più attenzione alla postura  e ai suoi disturbi. recentemente sono infatti emersi dati a sostegno dell’esistenza di una effettiva correlazione esistente tra equilibrio dell’apparato stomatognatico e apparato locomotore.

L’occlusione dentale sembra poter svolge un ruolo importante sulla postura del corpo.

Negli atleti di alto livello la postura rappresenta un elemento di fondamentale importanza. E' necessario un perfetto adattamento all’attività gestuale dato che una variazione di equilibrio anche se di modesta entità si può tradurre in variazioni dell’intensità della forza e delle capacità di coordinazione incidendo in ultima analisi sulla prestazione sportiva.

I disturbi di tipo posturale sono essenzialmente due :

  • discendenti ( quando cioè originano dall’alto verso i piedi, in genere dall’occlusione dentaria o dalla vista )
  • ascendenti ( quando originano dal basso verso il capo ).

Sono di rilevante importanza i Bite  che si occupano essenzialmente dei problemi posturali discendenti provenienti da una malocclusione dentaria. In questo caso si avrà un piano di svincolo tra le arcate dentarie ( da qui anche Placca di svincolo ).

La malocclusione dei denti, causata da un mal posizionamento di uno o più denti è presente statisticamente nel 93% della popolazione mondiale. Determina un lavoro asimmetrico della muscolatura masticatoria, in cui si avrà un lato che lavorerà più dell’altro, o addirittura entrambi i lati che lavorano male, causando a seconda dei casi  mal di testa, mal di schiena o mal di collo.

Questo comporta un iperlavoro dei muscoli, in genere asimmetrico, con un’attività permanente h24, quando invece i muscoli in chiusura dovrebbero riposare garantendo una lieve discussione delle arcate dentarie.

In questo caso il nostro organismo reagisce con meccanismi di difesa che portano ad uno scompenso muscolare  incidendo negativamente sulle performance sportive.

ortodonzia invisibile lomBite personalizzati (placche di svincolo)

Grazie all’utilizzo di Bite progettati per ogni singola esigenza  è possibile ottenere effetti benefici a diversi livelli.

Ci sono diverse tipologie di bite, ma i più utilizzati sono in resina per un miglior adattamento alle esigenze sportivi, in quanto ingombrano meno, sono facili da togliere, stressano meno i denti, hanno superfici di contatto ben levigate rispettando così gengive, mucose e lingua, permettono una buona fonazione e deglutazione.

Proprio la consistenza del materiale di costruzione fa classificare i bite (placche di svincolo) in:

  • morbidi
  • semirigidi
  • rigidi

 

placche di svincolo lomCome scegliere il proprio bite?

Anche se dalla nostra esperienza è parsa preponderante la compatibilità con il singolo atleta, ci pare opportuno dare delle semplici linee guida per la scelta del bite in relazione alla disciplina sportiva.

In sport prevalentemente anaerobici in cui la prestazione ad alta intensità si svolge in tempi brevi sono preferibili bite rigidi ( Erkodur) che obbligano la mandibola in una posizione fissa anche in situazioni di grosso stress occlusale (corsa di velocità, sci alpino).

Bite morbidi sono da preferire in sport a media intensità prolungati nel tempo, dove la presenza di un corpo estraneo rigido in bocca risulterebbe intollerabile e di impedimento alla respirazione e deglutizione.

placche di svincolo lom

Alcune specialità sportive (motociclismo e automobilismo) consentono e favoriscono l’instaurarsi di parafunzioni, serramento e bruxismo; in queste sembrano più indicati bite semirigidi (Erkoflex)in grado di impedire e compensare queste problematiche occlusali senza essere di troppo ingombro e fastidio.

 

In alcune discipline sportive, ove sia necessario proteggere le arcate dentarie e dove è comune l’uso di paradenti, questi ultimi possono essere realizzati in qualità di placca funzionale aggiungendo la finalità occlusale alla normale protezione dai traumi.

A seconda dello sport preso in considerazione, occorre tenere presente degli specifici accessori che l’atleta indossa durante gli allenamenti e in gara; basti pensare alle sollecitazioni che il casco di un motociclista o di un pilota automobilistico infierisce alla mandibola.

Per  maggiori informazioni o dettagli chiama il nostro Centro Lom srl

tel. 080 480 7008

oppure compila il form

    ho letto la privacy policy e autorizzo il trattamento dei dati